Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
transparency
trainwithmaxlogobianco
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
crossfit-royston-barbell

Prehab Shoulder Program: definizione, cause e sintomi della sindrome da impingement

2021-06-27 12:13

Massimiliano Maola

Trainwithmax, #shoulderpain #backpain #neckpain #kneepain #physicaltherapy #painrelief #physiotherapy #fitness #lowbackpain #rehab #backpainrelief #chiropractor #pain #neckpainrelief #health #chiropractic #jointpain #injuryprevention #shoulder #exercise #hippain #physio #shoulderinjury #shoulderrehab #posturecorrection #painmanagement #shoulderpainrelief #painfree #wellness,

Prehab Shoulder Program: definizione, cause e sintomi della sindrome da impingement

In letteratura troviamo questa definizione: “Tutte quelle problematiche alla spalla, non traumatiche, di solito unilaterali, che causano dolore locali

In letteratura troviamo questa definizione:

 

“Tutte quelle problematiche alla spalla, non traumatiche, di solito unilaterali, che causano dolore localizzato intorno all’acromion che peggiora durante o conseguentemente al sollevamento del braccio. Le differenti nomenclature cliniche riferite come tendinopatia del sovraspinato, rottura parziale della cuffia dei rotatori, tendinite del capo lungo del bicipite, borsite o degenerazioni dei tendini della cuffia dei rotatori, sono tutte da iscriversi all’interno dela sindrome da conflitto sub-acromiale.”

 

Occorre sottolineare che il termine impingement non si evidenzia esclusivamente nell’ambito dell’infortunio alla spalla ma viene utilizzato anche per descrivere i rischi potenziali di alcuni esercizi come le alzate laterali in intrarotazione o, piuttosto, le tirate al mento con omero abdotto ben oltre i 90°.

 

Nell’ambito fitness con il termine impingement viene generalmente inteso l’intrappolamento dei tessuti molli, come i tendini e le borse, tra la testa dell’omero e la volta acromiale all’interno dell’articolazione acromion-omerale. S’ipotizza che, durante i movimenti della spalla, questo intrappolamento possa creare uno stress tissutale e una conseguente infiammazione/lesione che può infine derivare in un quadro di tendinopatia dell’intera cuffia.

 

La causa principale della sindrome da impingement è lo squilibrio dei muscoli che sottendono ai movimenti della spalla.

 

I soggetti più colpiti sono uomini e donne di età superiore ai 50 anni che svolgono lavori manuali e attività sportive che prevedono il sollevamento ripetuto del braccio durante il giorno.

 

È proprio la ripetizione di determinati gesti lavorativi o atletici come, ad esempio, il classico esercizio delle tirate al mento praticato durante l’allenamento in palestra, a provocare questo fenomeno.

 

Ci sono però anche altre cause che possono ridurre lo spazio acromiale e favorire la patologia:

 

  • avere un acromion uncinato o incurvato verso il basso che riduce lo spazio subacromiale in cui scorre il tendine del sovraspinato;
  • soffrire di tenosinovite alla spalla (tenosinovite del capo lungo del bicipite) o infiammazione ai tendini;
  • soffrire di sclerosi del trochite;
  • soffrire di fibroartrosi sottoscapolare;
  • avere subito traumi;
  • soffrire di borsite alla spalla;
  • soffrire di artrosi;
  • avere la tendenza alla formazione di osteofiti.

 

I sintomi del sindrome da conflitto subacromiale sono di diversa natura e variano a seconda della gravità della patologia.

 

I casi di impingement possono essere di tre gradi:

 

  1. edema ed emorragia: quando i danni sono provocati da traumi o iperattività. Di solito ne soffrono gli sportivi di età inferiore ai 25 anni;
  2. borsiti e tendiniti: in questi casi a risentirne sono, in particolare, gli uomini dai 25 ai 40 anni che difficilmente riescono a guarire del tutto;
  3. tendinosi gravi e lesioni dei tessuti tendinei: questo stadio elevato della malattia colpisce in particolare uomini e donne della fascia over 50.

 

In generale, è bene rivolgersi a uno specialista quando cominciano a comparire alcuni tra questi sintomi, più o meno intensi, premonitori della patologia:

 

  • dolore alla spalla e al braccio;
  • dolore sottoscapolare;
  • limitazione dei movimenti e delle funzionalità dell’arto;
  • rigidità nell’esecuzione dei movimenti;
  • dolore notturno in situazione di riposo e sonno difficoltoso;
  • eccessiva stanchezza e nervosismo;
  • atrofia muscolo-tendinea.

 

Lo scopo di questo blog, oltre a quello divulgativo, e soprattutto quello della prevenzione: nel prossimo post parleremo di come eseguire correttamente le alzate laterali al fine di evitare problematiche di questo tipo.

impingement-1624785131.png
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder