Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
transparency
trainwithmaxlogobianco
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
crossfit-royston-barbell

Low Back Pain Prehab: mal di schiena, di chi è la colpa? (parte 2)

2021-09-07 12:58

Massimiliano Maola

Trainwithmax, #backpain #maldischiena #fisioterapia #postura #benessere #salute #lombalgia #posturale #schiena #riabilitazione #erniadeldisco #dolore #fitness #cervicalgia #cervicale #sport #ginnasticaposturale #saluteebenessere #massaggio #posturologia #fisioterapista #colonnavertebrale #fascia #allenamento ,

Low Back Pain Prehab: mal di schiena, di chi è la colpa? (parte 2)

Nel post precedente scrivevamo che la prima famiglia di tessuti che possono generare dolore è rappresentata da quelli contrattili.Diversi studi riport

Nel post precedente scrivevamo che la prima famiglia di tessuti che possono generare dolore è rappresentata da quelli contrattili.


Diversi studi riportano atrofia, scarsa attivazione e precoce affaticamento dei muscoli erettori spinali e multifidi nelle persone che soffrono mal di schiena (diminuendo la stabilità della colonna, dischi e articolazioni sono esposti a maggiore stress).


La debolezza dei muscoli che decorrono lungo la colonna vertebrale può essere quindi causa di mal di schiena e, infatti, a conclusione, scrivevamo della necessità di riacquisire una buona funzionalità dei muscoli in questione attraverso un loro rinforzo.


Oltre agli erettori spinali e ai multifidi anche il il disco intervertebrale può generare dolore alla schiena.


Il disco intervertebrale può essere causa DIRETTA di dolore somatico (il classico dolore a livello della cute circoscritto in una certa area) o INDIRETTA di dolore radicolare (si diffonde dalla schiena e scende lungo la gamba sotto il ginocchio).


Diretta perché la parte esterna dell'anulus è l'unica innervata e può essere causa di dolore lombare (NON ALLA GAMBA) se lesionato.


INDIRETTA perchè alterazioni dell'anulus come delaminazione (una caratteristica precoce della degenerazione del disco e consente alle singole lamelle di collassare nel nucleo o di gonfiarsi radialmente verso l'esterno), disidratazione, fissurizzazione (lesione dell'involucro esterno del disco intervertebrale formato da anulus fibroso più duro e da nucleo polposo più morbido) e protrusione costituiscono fattori che possono evidenziare un quadro di ernia che può sfociare in RADICOLOPATIA con sofferenza di una radice nervosa e sintomatologia distale da compressione e infiammazione del nervo.

 

Normalmente il dolore generato dal disco intervertebrale ha uno schema classico caratterizzato da:

 

 

  1. dolore lombare diffuso, spesso bilaterale e non localizzato;
  2. dolore presente maggiormente la mattina che va migliorando con il movimento e peggiorando con le posizioni mantenute per lungo tempo;
  3. dolore insorto molte ore successive all'attività, movimento, esercizio, che ha innescato il processo lesivo.

 

Dolore presente la mattina o insorto successivamente all'attività/movimento/esercizio perché il disco modifica il suo spessore e la sua idratazione in risposta a posizioni prolungate.

 

Misurando la nostra statura nelle diverse ore della giornata è possibile notare come la sera siamo un po’ più bassi rispetto al mattino. Questo avviene perché il costante carico durante le ore diurne causa la disidratazione e una diminuzione dello spessore del disco intervertebrale. Durante le ore notturne, con la diminuzione della pressione sulla colonna, avviene il processo inverso, il disco si reidrata e recupera il suo spessore.


Le lesioni discali sono favorite da forze ripetitive in:

  1. compressione;
  2. flessione;
  3. torsione associata a flessione.

 

Lo scopo di questi articoli è quello di dare una conoscenza minima, ma sufficiente, per discriminare la fonte del dolore.

Vi aspetto per i prossimi articoli, stimolante lettura per addetti al settore e non… ma prima di costruire grattacieli dobbiamo sapere e conoscere, il terreno dove si costruisce…!

maldischiena-1631008526.png
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder